Stamattina leggo un articolo su internet che decanta l’app di Poste Italiane. In effetti la scarico e non è la cosa più brutta del mondo come avrei potuto immaginare.
Le Poste d’altronde sono quel posto in cui alla mia ex-compagna, di fronte a dei patenti disservizi bancari, pesantissimi peraltro, la dipendente le disse di avere pazienza perché le Poste le dovevamo pensare come un neonato che stava crescendo e imparando. Ma nel frattempo chiaramente i disservizi l’hanno convinta di cambiare.